Cucinare è una trasmissione di amore, un’espressione creativa. Fa che sia un atto meditativo e scoprirai che questo è solo l’inizio del suo potenziale curativo. Il cibo non è solo un mezzo per “riempire”, esso contribuisce alla qualità dei nostri organi, delle nostre emozioni, della nostra stessa mente, nutre e forma la nostra energia vitale.

Scopriamo insieme un menù adatto a riscaldare il corpo e a rilassare la mente. Un menu semplice e bilanciato, che pone attenzione alla scelta degli alimenti, alle cotture e ai sapori associati alla stagione dell’autunno, la cui energia si esprime con apertura, capacità
pratiche e forza ben radicate.
 

Riso semintegrale saltato con verdure

Ingredienti per circa 4 persone:
• 250 g di riso semintegrale,
• 1 piccola cipolla,
• 1 carota,
• 200 g di verza,
• 2 cucchiai di olio di mais,
• 2 cucchiai di salsa di soia,
• sale.


Sciacquare il riso in acqua fredda, scolarlo e cuocerlo in acqua bollente leggermente salata per il tempo indicato sulla confezione (circa 25 minuti, ma dipende dalla qualità del riso). Scolarlo e tenerlo a parte. In una larga padella a bordi alti stufare la cipolla tagliata a mezzaluna con l’olio e un pizzico di sale. Unire la carota tagliata a bastoncini e la verza a striscioline. Cuocere a fuoco vivo per qualche minuto, bagnare con poca acqua e cuocere coperto per 5 minuti. Unire il riso, insaporire con la salsa di soia e saltare nuovamente per alcuni minuti.

A un cereale integrale (per es. farro, riso, orzo) abbinate sempre delle proteine vegetali (per es. fagioli, tofu, seitan). Con le proteine animali (pesce, carne, uova) è preferibile abbinare cereali semintegrali o raffinati (per es. riso semintegrale, riso bianco, pasta, ecc.).

 

Crema di zucca e alga nori

Ingredienti per circa 4 persone:
• 500 g di polpa di zucca,
• 150 g di porro,
• 2 cucchiai di olio extravergine di oliva,
• 1 foglio di alga Nori,
• sale.


Tagliare la zucca a tocchetti. Tagliare il porro a rondelle sottili e stufarlo in casseruola con l’olio e un pizzico di sale. Unire la zucca e versare acqua fino a coprire. Salare e cuocere coperto per 20-25 minuti, o finché la zucca risulterà molto morbida. Frullare il tutto fino a ottenere una crema. Servire la crema con qualche strisciolina di alga Nori tostata.

 

Le Nori sono le alghe utilizzate anche nella preparazione del sushi. Ricche di proteine, riducono il colesterolo nel sangue e facilitano la digestione dei grassi. Sono reperibili nei negozi di alimentazione naturale. Per tostarle passare il foglio sulla fiamma viva da entrambe le parti, finché non assume un colore verde brillante. Con l’aiuto delle forbici tagliarlo a striscioline sottili.

 

Involtini di sogliola ai funghi

Ingredienti per circa 4 persone:
• 3 sogliole (circa 250-300 g l’una),
• 200 g di funghi champignons o porcini,
• 50 g di pancarrè,
• 150 g di spinaci,
• ½ bicchiere di vino bianco,
• 1 spicchio di aglio,
• olio extravergine di oliva, 
• sale e pepe.

 

Sfilettare le sogliole e battere leggermente i filetti tra due fogli di pellicola. Pulire e affettare i funghi, saltarli in padella a fiamma viva con l’olio e uno spicchio d’aglio per alcuni minuti. Riunirli in una terrina con il pancarrè sbriciolato e gli spinaci grossolanamente tritati. Salare, pepare e condire con un filo di olio. Distribuire il composto sui filetti di sogliola, arrotolarli partendo dalla coda e sistemarli in una pirofila da forno. Condire con un filo di olio, bagnare con il vino bianco e infornare a 180° per 12-15 minuti. Servire accompagnati da zenzero marinato, con un contorno di insalatina cruda o verdure scottate.

 

Mousse di pera e nocciole

Ingredienti per circa 4 persone:
• 2 pere,
• 5 dl di succo di pera,
• 2 cucchiai colmi di agar-agar in fiocchi,
• 1 cucchiaio di tahin,
• ½ baccello di vaniglia,
• 1 pizzico di sale,
• qualche nocciola tostata.

Pelare e tagliare le pere a dadini, versarle in un pentolino unendo tutti gli ingredienti. Portare a bollore e cuocere a fiamma bassa finché i fiocchi di gelatina saranno sciolti. Versare in una terrina e lasciare raffreddare. Frullare il composto e suddividerlo in coppette singole. Decorare con le nocciole tritate.

 

 L’agar-agar possiede una straordinaria capacità igroscopica, infatti, arriva a trattenere i liquidi fino a 200 volte il suo peso. Perfettamente trasparente, cambia di colore se mescolato con altri ingredienti. Non altera il sapore naturale. Inoltre è privo di calorie e fa bene alla salute. Si indurisce al di sotto dei 25° (rispetto ai 5° delle gelatine alimentari), di conseguenza, è più semplice da usare. Lo si può trovare in barre, in fiocchi, o in polvere, anche se meno naturale (da www. alimentipedia.it).

La tahina è un alimento derivato dai semi di sesamo bianco, molto diffuso in Turchia e nel vicino Oriente. Viene detto anche burro di sesamo o crema di sesamo. I semi di sesamo vengono tostati con delicatezza per evitare che inaspriscano. Vengono quindi triturati e la farina che ne deriva viene allungata con olio, fino a formare una pasta della consistenza del burro di arachidi. Ha un sapore tipicamente di noce, con un aroma che ricorda quello delle arachidi, ma è meno dolce e con una nota tostata (da it.wikipedia.org).

 

 

Licia Cagnoni
Chef professionista,
specializzata in cucina macrobiotica e vegetariana.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

Immagini:nenovbrothers, G. Porzani, L. Santilli,
D. Taylor, zergkind
- Fotolia.com

Parole chiave: 
Ultimo aggiornamento ( Venerdì 13 Aprile 2012 10:35 )